Glossario dei Principali

Termini Medici Usati


ACALIA Assenza di secrezione biliare.

ADENITE Infezione delle ghiandole linfatiche, in particolare quelle del collo.

ANAFRODISIACO Preparato che attenua lo stimolo sessuale.

ANEMIA SIDEROPENICA Condizione patologica caratterizzata dalla diminuzione della massa dei globuli rossi al di sotto dei valori considerati normali.

ANTALGICO Sostanza in grado di lenire il dolore riducendolo, senza però intervenire sulle cause che l’hanno provocato.

ANTICONVULSIVO Che frena le convulsioni.

ANTIDIARROICO Sostanza in grado di fermare la diarrea.

ANTIEMORRAGICO Che serve a prevenire o ad arrestare le emorragie.

ANTIFERMENTATIVO Che impedisce il processo di fermentazione.

ANTIFLOGISTICO O Antiinfiammatorio, è riferito alla proprietà di una sostanza che riduce l’infiammazione.

ANTIGALATTOGOGO Che frena la montata lattea.

ANTIMETEORICO Sostanza che favorisce l’eliminazione dei gas che si formano nel tratto gastrointestinale.

ANTIMICROBICO Che combatte lo sviluppo e l’attività dei microbi.

ANTIOSSIDANTE Che impedisce o ritarda l’ossidazione di sostanze ossidabili.

ANTIPIRETICO O febbrifugo, che combatte la febbre.

ANTIPUTREFATTIVO Che impedisce i processi di putrefazione delle proteine indigerite, ostacolando la formazione di gas intestinali.

ANTIPUTRIDO Che riduce la putrefazione.

ANTISCORBUTICO Che serve a prevenire o a curare lo scorbuto.

ANTISETTICO Che previene e cura le infezioni.

ANTISPASMODICO Che previene o calma gli spasmi muscolari e vasali.

ANTITRASPIRAZIONE Che riduce la respirazione.

ANTITUSSIVO Che calma o sopprime la tosse.

APEPSIA Mancata degradazione gastrointestinale dei cibi per difetto degli enzimi digestivi.

APERITIVO Sostanza che apre.

BECHICO Sostanza contro la tosse.

BLEFARITE Un’infiammazione del bordo libero della palpebra.

CARDIOTONICO Di farmaco o mezzo atto ad aumentare la forza di contrazione del cuore.

CARMINATIVE Riduce la formazione di gas intestinali e ne favorisce l’eliminazione.

CATAPLASMI Impasto, della consistenza di una pappa, che si applica localmente.

CEFALICO Sostanza che stimola l’attività cerebrale.

CELIACHIA Malattia intestinale dovuta a intolleranza verso il glutine contenuto nel grano.

CLOROSI Forma di anemia ipocromica microcitica dovuta a carenza di ferro, frequente nel XIX secolo e oggi scomparsa: colpiva giovani donne ed era caratterizzata da un colorito giallo-verde della cute.

COLAGOGO Di farmaco che stimola la secrezione della bile e ne favorisce l’afflusso nell’intestino.

COLERETICO Di farmaco che favorisce la secrezione biliare.

COLECISTOCINETICO Riferito a sostanze che facilitano la fuoriuscita della bile contenuta nella cistifellea.

DIAFORETICO Produce e/o favorisce la sudorazione.

DISMENORREA Mestruazione dolorosa.

DISPEPTICO Che concerne l’alterazione della funzione digestiva gastrica o intestinale.

EDEMA Raccolta di liquido negli interstizi dei tessuti, accompagnata da tumefazione.

EMMENAGOGO Favorisce le mestruazioni.

EMOLLIENTE Di medicamento atto a rilassare i tessuti, diminuendone l’infiammazione e la tensione, ammorbidisce l’epidermide.

EMOSTATICO Serve ad arrestare un’emorragia.

ENTERONEVROSI Nevrosi a carico dell’intestino.

EPATOCITA Fegato.

ERETISMO NEUROPSICHICO Stato di aumentata eccitabilità, generalizzato o circoscritto a livello neuropsichico.

ESPETTORANTE Sostanza che provoca l’espettorazione, l’espellere le secrezioni bronchiali.

EUFORIZZANTE Che induce uno stato di euforia.

FLATULENZA Formazione di gas nello stomaco o nell’intestino ed espulsione dello stesso attraverso il retto.

FUNGICIDA Sostanza che ostacola o impedisce la crescita di funghi.

GALATTOFUGO Che frena la produzione in eccesso di latte alla madre che allatta.

GALATTOGOGO Stimola la produzione lattea.

GASTRALGIA Un dolore vivo a carico dell’epigastrio.

GOTTA Malattia caratterizzata da attacchi di artrite acuta, causata al deposito di cristalli di urato dentro ed intorno alle articolazioni e ai tendini. La gotta è associata ad elevate concentrazioni di acido urico nel sangue.

IDREMIA Aumento del contenuto acquoso del sangue, caratteristico di alcune forme di anemia e nefrite.

IDROPISIA L’idropsia si ha quando del materiale sieroso si spande in modo incontrollato in una cavità del corpo, solitamente quella peritoneale, o nei tessuti dell’organismo. Questo versamento determina un edema massivo.

IPERCLORIDRIA Aumento anormale della quantità di acido cloridrico secreto dalle ghiandole gastriche.

IPERSURRENALISMO Un esagerato aumento riguardante la produzione di ormoni corticosteroidei da parte delle ghiandole surrenali.

IPERTENSIVO Sostanza che alza la pressione sanguigna.

IPOCLORIDRIA Diminuzione anormala della quantità di acido cloridrico delle ghiandole gastriche.

IPOSURRENALISMO Una serie di malattie dovute all’alterata funzione del surrene con ridotta produzione di uno o più ormoni corticosurrenalici.

IPOTENSIVO Sostanza che riduce la pressione sanguigna.

ITTERIZIA Presenza nel sangue di una quantità eccessiva di bilirubina, pigmento derivante dalla distruzione dei globuli rossi.

LEUCORREA La fuoriuscita di abbondanti secrezioni vaginali, più o meno vischiose, di colore biancastro-trasparente dall’odore sottile.

LINFAGITE Si intende qualunque malattia (o altro evento morboso) che interessa i vasi linfatici.

MENOMETRORRAGIA Perdita di sangue intermestruale che si associa a mestruazioni già particolarmente lunghe.

NERVINO Che colpisce il sistema nervoso.

OLIGOASTENOSPERMIA Ridotto numero e ridotta motilità degli spermatozoi nel liquido seminale.

OLIGURIA Una diminuita escrezione urinaria.

OSTEOPOROSI Processo di atrofia ossea con rarefazione del tessuto, tipico delle persone in età avanzata.

PIASTRINOPENIE Presenza di poche piastrine (o trombociti) circolanti.

PIROSI Disfunzione dell’apparato digerente, che prova sensazioni di bruciore allo stomaco.

PLETORA Aumento della massa sanguigna in maniera inusuale.

RETTOCOLITE ULCEROSA Malattia infiammatoria cronica della mucosa del retto e/o del colon, nella maggioranza dei casi la parte discendente.

REUMATISMI Affezione morbosa di carattere infiammatorio che colpisce il sistema muscolare, quello articolare e la struttura ossea.

SIDEROPENIE Carenze di ferro.

SIMPATICOTONIA Stato in cui predomina il sistema ortosimpatico. Tra le manifestazioni troviamo tachicardia, midriasi, suscettibilità caratteriale e dimagrimento.

SPASMOLITICO Sostanza che risolve uno stato spastico.

SPASTICITA’ Abnorme aumento del tono muscolare che può originare da una lesione del cervello o del midollo spinale.

STOMACHICO Sostanza in grado di attivare la digestione, favorendo di riflesso l’appetito.

TROMBO Il trombo è un coagulo sanguigno che si forma all’interno del cuore o dei vasi per traumi, aneurismi o altre cause patologiche.

TROMBOLITICO Sostanza in grado di provocare la lisi sia di emboli che di trombi patologici che di trombi con funzione emostatica-protettiva.

VAGOTONIA Si caratterizza per la prevalenza dell’attività nervosa del sistema parasimpatico. Tra le manifestazioni troviamo sincopi, ansia, miosi, disturbi respiratori e bradicardia. Condizione opposta alla simpaticotonia.

VASODILATATORE Provoca la dilatazione dei vasi sanguigni.

VERMIFUGO Favorisce o provoca l’espulsione dei vermi parassiti dell’intestino.

VULNERARIA Aiuta la cicatrizzazione delle le ferite.